Solidarietà internazionale - Ora Veglia 0nlus

Vai ai contenuti

Menu principale:

Solidarietà internazionale

ATTIVITA' e PROGETTI
 

VILLA DE LA ESPERANZA
Municipio de AMATITLÁN – GUATEMALA
Intervento a favore dei bambini terminali di cancro


L’idea del progetto è scaturita nel gennaio 2010 dopo un incontro avuto con la dott. Aurora Castro Guerra, psicologa presso l’Ospedale Pediatrico di Antigua, venuta a Trento per parlare della situazione sanitaria in Guatemala . La stessa portò a conoscenza dei nostri associati la grave situazione in cui versa la sanità in quel paese, soffermandosi in particolare sui problemi che devono affrontare i bambini malati terminali di cancro e le loro famiglie in un  paese tra i più poveri del pianeta: senza risorse economiche le condizioni sono pressoché disumane. Sottolineando, d’altro canto, che con un minimo di attenzione e di impegno si possono creare le condizioni per rendere più sopportabili, più umane queste situazioni. Per esempio, seguendo questi piccoli malati anche dopo la dimissione dall’ospedale, somministrando loro le cure palliative, offrendo confort e sostegno anche ai loro familiari, aiutandoli dal punto di vista fisiologico e psicologico, si contribuisce ad alleviare le loro sofferenze. La psicologa Aurora Castro Guerra segue  in loco il progetto garantendone la buona riuscita. In ogni caso riteniamo necessario che anche un nostro incaricato  ne verifichi l’andamento recandosi in Guatemala. (continua)


Lettera Fundacion Ammar Ayidando e del piccolo Misael

MISAEL FUENTES
(15)

8 de marzo 1997 ——————————Escrito por él el 21/07/12

Les voy a contar un poco de mi vida; el 15 de octubre de 2011 gracias a Dios yo estaba bien, mi papa trabajaba en una finca en San Jose Bojonal, San Marcos y yo me iba con él, por las tardes yo estudiaba. Pocos dias después empecé con un dolor en la cadere, luego me Ilevaron con un doctor y me dijo que posiblemente me inyectaron mal, me saco una radiografia y me dijo que era una bolita de una inyección mal puesta, me dio una medicina y al tomarme la medicina el dolor se me quitaba y me sentia bien pero al terminarme el medicamento el dolor me seguìa fuerte y como dia tras dia iba perdiendo la fuerza de mi pierna, me trajeron a la capitai con otro doctor y el doctor dijo que era un quiste y me opero y me sentì un  poquito mejor y me Ilevaron para San Marcos y unos dias después el dolor se me empeoro y me dolio  demasiado que no podia dormir. (continua)


4*. Avenida. "A" 21-34 zona 14, Guatemala, Guatemala PBX: (502) 2337-2395
www.fundacionammarayudando.org



 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu